Laurea Magistrale in Scienze della Formazione Primaria - Dipartimento di Scienze Formazione e Psicologia

CONTENUTO DEL CORSO

Development of the listening comprehension, oral production and spoken interaction referring to the B2 Level of the CEFR. Reflection on the language structures. Development of the  comprehension  skill in reading specific  texts. Development of storytelling skills.

English as a foreign language: Role of Storytelling in Early Literacy Development - oral skills. Presentation of etwinning platform

Focus on Active Learning : Constructivism” and on the Role of Interaction

Presentation of stimulating and involving activities which  enable the learning of the English language in  an authentic and active way,  giving  oracy” a more prominent place but at the same time fostering children’ s awareness of  the written language.


Sviluppo delle abilità di comprensione, produzione e interazione orale relative al livello B2  del CEFR. Riflessione sulle strutture della lingua.  Sviluppo delle abilità ricettive e di comprensione di testi specifici. Sviluppo della capacità di raccontare storie in lingua inglese.

Inglese come Lingua straniera: Ruolo dello Storytelling nello sviluppo delle abilità orali. Presentazione della piattaforma etwinning.


Particolare attenzione sarà dedicate alla didattica costruttivista e al ruolo dell’interazione

Presentazione  di attività stimolanti e coinvolgenti  che rendano possibile l’apprendimento della lingua inglese nella scuola primaria in modo autentico e attivo, dando maggior rilievo alle abilità orali e all’interazione   promuovendo nei piccoli allievi anche una prima consapevolezza della lingua scritta.


·         Reflection on the language structures referring to the B2 Level of the CEFR

·         Development of the listening comprehension, oral production and spoken interaction

·         Development of writing skills

·         Development of the  comprehension  skill in reading specific  texts

·         Development of storytelling skills.

·         English as a foreign language: Role of Storytelling in Early Literacy  Development

·         Development of teaching strategies especially referring to CLIL methodology

·         Phonemic awareness

·         Project work

·         Introduction to the eTwinning platform

Laboratorio Inglese I anno: Dispensa del corso, materiali aggiuntivi per studio individuale, approfondimento e recupero di assenze a lezione

Un secolo di rivoluzioni: sesso, famiglie e bambini nell’Europa del ‘900

Un secolo di rivoluzioni discute i grandi eventi e le trasformazioni politiche, sociali e culturali che hanno attraversato il secolo breve in una prospettiva di storia europea che cerca di integrare e far dialogare la storia e la storiografia dell'Europa occidentale con quella dell'Europa orientale.

Daremo particolare attenzione a come è cambiato il modo di vivere il quotidiano, incluso il modo di amare, di riprodursi, di vivere insieme, di gestire il tempo libero e quello del lavoro. Analizzeremo come i grandi esperimenti politici del '900 abbiano trasformato la vita di ogni giorno, o abbiano tentato di farlo, e discuteremo l'impatto che le due guerre mondiali hanno avuto sulla vita della popolazione civile, e le culture domestiche generate dalla Guerra Fredda.

Nel corso delle lezioni ampio spazio sarà dato alla discussione di fonti storiche di natura diversa, dai documenti tradizionali quali giornali e documenti ufficiali, a artefatti artistici e culturali, dal cinema, alla letteratura.

Durante il corso, gli studenti saranno chiamati ad interagire, fra di loro e con la docente, attraverso forum di discussione e piccole ricerche da presentare online.

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria – a.a. 2015-16

 

LINGUISTICA ITALIANA (L-FIL-LETT/12)

 

PROF.SSA RAFFAELLA SETTI

 

(72 ore, 12 CFU)

 

Contenuti: Aspetti e momenti della storia della lingua italiana dalle origini a oggi con analisi di alcuni testi rappresentativi delle diverse epoche. La diffusione e affermazione dell’italiano parlato nel continuo rapporto con i dialetti; lo spazio linguistico e le varietà dell’italiano contemporaneo. La struttura dell’italiano: evoluzione dell’italiano nelle sue componenti fonologiche, morfologiche, sintattiche e lessicali e tratti distintivi dell’italiano dell’uso medio.

 

Testi di riferimento

 

  • C. Marazzini, Breve storia della lingua italiana, Bologna, il Mulino, 2004

 

  • M. Palermo, Llinguistica italiana, Bologna, il Mulino, 2015

 

  • P. D’Achille, L’italiano contemporaneo, Bologna, il Mulino, 2003

 

  • Due articoli di F. Sabatini (L’italiano dell’uso medio: una realtà tra le varietà linguistiche italiane [1985] e La grammatica delle valenze e la dimensione testuale della lingua nel DISC [2000], tutti e due adesso nel volume II della raccolta L’italiano nel mondo moderno, Napoli, Liguori, 2011) e materiale in fotocopie, tutto depositato alla copisteria di via Laura (accanto all’ingresso della Scuola)

 

 

 

 

Modalità dell’esame: scritto e orale

 

Orario delle lezioni (II semestre), martedì ore 9-11 aula  – mercoledì ore 15-17 aula  – venerdì 9-11 aula

 

Inizio delle lezioni: 1° marzo 2016

 

Orario di ricevimento: martedì ore 11,30-13,30 presso la sede del DILEF in piazza Savonarola, 1 (piano terra)


Obiettivo è quello di attivare negli studenti un processo di crescita, presa di consapevolezza, acquisizione di abilità rispetto all'utilizzo delle tecnologie nella pratica professionale quotidiana con particolare attenzione al mondo open source. Ulteriore imprescindibile obiettivo è la padronanza degli strumenti per l’elaborazione digitale dei contenuti.

Il corso intende raggiungere i seguenti obiettivi:

Conoscere i tre modelli di insegnante presentati in chiave diacronica e sincronica nel testo Insegnanti consapevoli (Introduzione e cap.1)

Conoscere lo sviluppo delle scienze dell'educazione, in particolare della pedagogia e della didattica (cap. 2 e 3)

Conoscere le competenze dell'insegnante contemporaneo (cap. 4)

Conoscere le modalità di organizzazione del curricolo nella scuola dell'infanzia presentate nel testo  Franceschini/Borin Il curricolo nella scuola dell'infanzia

Conoscere le Indicazioni nazionali 2012

Welcome to the  4th year English Language Teaching Methodology Workshop.

Welcome to your English Language Methodology Workshop sorridente

Laboratorio Inglese I anno: Dispensa del corso, materiali aggiuntivi per studio individuale, approfondimento, recupero di assenze a lezione

Lingua insegnamento Italiano
Contenuti (Dipl.Sup.) Psicologia dello sviluppo e dell'educazione nella scuola primaria. Teorie, metodi e implicazioni operative per la scuola primaria.

Testi di riferimento Schaffer R. (2004). Psicologia dello sviluppo. Cortina Ed., Milano.
Aureli T., Bascelli E., Camodeca M., Di Sano S. (2008). Il bambino in
classe. Aspetti teorici e strumenti di valutazione. Carocci editore, Roma.

Obiettivi formativi Favorire lo sviluppo di conoscenze, competenze e abilità di intervento
basate sulla psicologia dello sviluppo e dell'educazione nella scuola
primaria con particolare attenzione alle dimensioni sociali, emotive,
cognitive e linguistiche dello sviluppo.

Metodi didattici Il corso si avvarrà di un approccio metodologico integrato con : 1) lezioni
didattiche di tipo frontale volte ad approfondire le conoscenze degli
studenti nella disciplina; 2) esercitazioni e discussioni per gruppi volte a
promuovere una competenza applicativa della disciplina; 3) piccoli
percorsi individuali volti a sviluppare ricerche e approfondimenti in
autonomia.

Modalità di verifica dell'apprendimento
Prova scritta sui contenuti del corso e integrazione orale

Programma esteso A partire dai concetti e dai modelli teorici della psicologia dello sviluppo, il
corso mira ad esporre le idee centrali utili per lo svolgimento della
professione di insegnanti di scuola primaria. Particolare attenzione verrà
dedicata ai temi delle competenze sociali, cognitive e di apprendimento
del bambino in questa fascia di età. Sul piano educativo ci si focalizzerà
sui processi motivazionali e sulle tecniche per promuovere
l’insegnamento a scuola.

Tipo testo Testo
Lingua insegnamento Italiano


Contenuti (Dipl.Sup.) Developmental and educational psychology in the primary school.
Theories, methods and applied implications for the primary school.

Testi di riferimento Schaffer R. (2004). Psicologia dello sviluppo. Cortina Ed., Milano.
Aureli T., Bascelli E., Camodeca M., Di Sano S. (2008). Il bambino in
classe. Aspetti teorici e strumenti di valutazione. Carocci editore, Roma.

Obiettivi formativi To promote the development of knowledge, skills and intervention
abilities based on developmental and educational psychology related to
primary school children. Specific attention will be dedicated on social,
emotional, cognitive and linguistic development.
Metodi didattici The course will make use of an integrated methodological approach with:
1) didactic lectures to deepen students' knowledge in the discipline; 2)
tutorials and discussion groups aimed at promoting application expertise
of the discipline; 3) small individual modules aimed at developing
research and insights into autonomy.

Modalità di verifica dell'apprendimento
Written test on the course concepts and oral exam

Programma esteso Starting from concepts and theories of developmental psychology, the
course aims to expose the central ideas useful for primary school
teachers profession. Particular attention will be devoted to issues of
social skills, cognitive and learning development of the child in this age
group. In terms of education we will focus on motivational processes and
techniques to promote learning processes in school.