Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche - Dipartimento di Neuroscienze, Area del Farmaco e Salute del Bambino (NEUROFARBA)

Conoscenza e capacità di comprensione:

Il programma di Psicometria si propone di offrire allo studente un'introduzione alle tematiche connesse alla misura in psicologia e una trattazione dei concetti di base per affrontare problemi di quantificazione e di elaborazione dei dati psicologici.


Conoscenza e capacità di comprensione applicate:

Il corso fornirà agli studenti le competenze necessarie per svolgere in autonomia alcune comuni analisi di dati psicologici. Tali competenze verranno acquisite attraverso l'apprendimento del programma R.

 

Autonomia di giudizio:

Particolare enfasi sarà fornita alla comprensione dei limiti delle inferenza basate sui risultati della ricerca psicologica. Tale argomento sarà trattato considerando alcuni recenti contributi della ricerca psicologica.

 

Abilità comunicative:

Il corso fornirà agli studenti le conoscenze necessarie per riportare i risultati di una ricerca psicologica.

 

Capacità di apprendere:

I temi trattati nel corso di Psicometria sono indispensabili per seguire con profitto i corsi successivi del Corso di Laurea per la preparazione della prova finale.

Programma del corso - Cognomi L-Z

Le origini della psicologia in Italia sono intrecciate a quelle della psichiatria e della fisiologia. Il primo centro universitario di psicologia sperimentale è a Firenze. All'inizio del Novecento, la psicologia era una disciplina scientifica nuova e controversa. Come si formavano gli psicologi? E in quale Facoltà ? A Medicina o a Filosofia? Quanto incisero gli orientamenti culturali e politici dominanti, dell'idealismo e del fascismo, sulla qualità della disciplina, su quello che veniva insegnato e studiato?
Questo corso di Storia Culturale e Sociale tratta, attraverso casi concreti, i percorsi di psicologi e psicologhe del passato anche recente. Si guarderà a tematiche e istituzioni, a criteri di giudizio e ai pregiudizi sulla salute mentale, sulla pericolosità e sulla violenza dentro e fuori la famiglia, dove la psicologia sin dalle origini interagisce con altre discipline sorte alla fine dell'Ottocento, specialmente l'antropologia criminale di Lombroso e la psichiatria. Come sono cambiate le definizioni e le percezioni dell'individuo pericoloso? E quelle del malato di mente? Come sono cambiate le normative e i luoghi di custodia e cura?

Il corso prenderà in rassegna i meccanismi neurali e le proprietà funzionali di tutti e 5 i sistemi sensoriali degli esseri umani. Il programma dettagliato del corso sarà il seguente:

Programma del corso -

Percezione visiva: biologia del sistema percettivo visivo. I primi stadi della percezione visiva: la retina e la trasduzione dei segnali luminosi. La visione spaziale: le cellule gangliari retiniche, il Nucleo Genicolato Laterale, V1. La percezione e il riconoscimento di oggetti: segregazione Figura/Sfondo, i principi della Gestalt, la percezione di facce. La percezione dei colori: i principi basilari per la percezione dei colori, oltre la tricromaticità: cellule ad opponenza di colore nel Nucleo Genicolato Laterale. La percezione dello spazio e visione binoculare: accomodazione e convergenza, le basi fisiologiche del rivalità binoculare. La percezione del movimento: il problema dell'apertura, neuroni per la detezione di movimento in MT(V5).
Percezione sensoriale acustica, tattile, olfattiva e gustativa: la fisica dei suoni: ampiezza e frequenza,la fisiologia del sistema percettivo acustico. La localizzazione spaziale dei suoni: differenza temporale interaurale, differenza di intensità interaurale, suoni complessi, armoniche e timbri. La percezione della musica e del linguaggio: la percezione del linguaggio, aree corticali implicate nella percezione del linguaggio. Il tatto: la fisiologia del sistema tattile, percezione ed azione, le interazione del sistema tattile con le altre modalità sensoriali. L'olfatto: la fisiologia del sistema olfattivo, il sistema olfattivo umano, dalla chimica alla percezione degli odori. Il gusto: taste versus flavour, anatomia e fisiologia del sistema gustativo, i quattro sapori basilari: salato, amaro, dolce e acido.

Il corso di Esercitazioni in Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione si propone di trattare con gli studenti le tematiche relative al lavoro pratico dello Psicologo dello sviluppo nei contesti specifici delle transizioni del ciclo di vita, riflettendo sul ruolo professionale, sulle mansioni svolte e sull'importanza della formazione. 

In una prima parte del corso verranno presentati i tutor aziendali proposti dal docente per l'attività di stage di 80 ore da svolgersi durante il terzo anno di CdL. Nel mese di novembre, gli studenti avranno la possibilità di prendere parte a seminari con professionisti nei vari ambiti della psicologia dello sviluppo e del ciclo di vita, conoscendo da vicino il loro lavoro, le criticità e le potenzialità di esso. 

Il docente trasmetterà inoltre le sue conoscenze nel campo della narrazione autobiografica quale strumento di intervento nelle transizioni normative e non normative del ciclo di vita