Forum su argomenti che possono servire per l'esame

CREAZIONE PAD

CREAZIONE PAD

by CASSONE DONATELLA -
Number of replies: 46

HO SEGUITO IL CORSO DA CASA.PREMESSO CHE ALL'INIZIO E' STATA TRAGICA MA, SONO CONTENTA PERCHè ALLA FINE, INSIEME AL COLLEGA GIOVANNI CARLI SIAMO RIUSCITI A CREARE UN PAD.

CON PIRATEDPAD.NET. http://piratepad.net/donaprova E' QUESTO smile

In reply to CASSONE DONATELLA

Re: CREAZIONE PAD

by FORMICONI ANDREAS ROBERT -

Bravissima Donatella! E grazie anche a Giovanni!

Due consigli:

  1. vai a vedere come si fa a rendere un link "vivo" (blu, che funziona)
  2. cerca di scrivere in minuscolo con le maiuscole al posto giusto: in Internet scrivere maiuscolo equivale a urlare e questo può, in talune circostanze, essere considerato una scortesia.
In reply to FORMICONI ANDREAS ROBERT

5672301

by CASSONE DONATELLA -

Scusate non volevo urlare, ok andrò a vedere! Grazie

In reply to CASSONE DONATELLA

Re: 5672301

by FORMICONI ANDREAS ROBERT -

Non ti devi scusare: siamo qui tutti per imparare. Questo è proprio il valore di un forum (o di qualsiasi altro strumento di discussione online) usato bene: aiutarsi a vicenda per migliorare. Ho visto anche che hai codificato correttamente il link, nell'altro messaggio: ottimo!

In reply to CASSONE DONATELLA

Re: CREAZIONE PAD

by BARCALI JESSICA -

Anche io ho seguito la lezione da casa e mi è venuta molta curiosità di provare a scrivere su un pad.Ho fatto una prova sul pad che avete creato http://piratepad.net/cHdJ8msNuI. Spero sia visibile. Aspetto un feedback... 

Saluti a tutti!

In reply to BARCALI JESSICA

Re: CREAZIONE PAD

by ESPOSITO CHIARA -

Ciao Jessica,

il pad che hai inserito tu è uguale a quello inserito da Donatella. Avevi provato a modificarlo?

In reply to ESPOSITO CHIARA

Re: CREAZIONE PAD

by BARCALI JESSICA -

Si è lo stesso..ma ho provato a scriverci sopra...se lo apri dovresti trovare una frase evidenziata con il colore rosa. 


In reply to BARCALI JESSICA

5672301

by CASSONE DONATELLA -

si si, ci sei riuscita smile


In reply to CASSONE DONATELLA

Re: 5672301

by GIANNINI ALESSIA -
In reply to GIANNINI ALESSIA

Re: 5672301

by AIAZZI ELEONORA -

Si, vedere si vede!

E anch'io ho fatto una prova sullo stesso foglio,  giusto un po' per curiosare! ;)

In reply to GIANNINI ALESSIA

Re: 5672301

by AGOSTINI ILENIA -

ciao, sono entrata nel tuo pad e si vede tutto...ho provato anche io a scrivere!

In reply to GIANNINI ALESSIA

Re: 5672301

by CAPECCHI ELENA -

Salve,

ho provato anche io a scrivere!

Devo dire che è uno strumento molto divertente e anche facile da usare. Vorrei proporlo ai bambini, che immagino si divertiranno molto, come abbiamo fatto noi iniziando a scrivere una storia insieme!

Elena 

In reply to CAPECCHI ELENA

Re: 5672301

by ROMAGNOLI AZZURRA -

Molto carino!! Che bella idea! smile

Ho aggiunto un mio contributo alla storia qui .

Però ho un dubbio: le cose scritte dagli altri possono comunque essere modificate a quanto vedo...giusto? Quindi non è una specie di chat condivisa come immaginavo? 


In reply to ROMAGNOLI AZZURRA

Re: 5672301

by TORCINI CHIARA -

Trovo questo strumento molto utile e allo stesso tempo divertente.

Ho provato a modificare il tuo intervento @AZZURRA ROMAGNOLI e ho  notato che ognuno di noi può modificare ciò che scrivono gli altri.

Penso che proporrò questo strumento alle docenti della scuola dove svolgo il tirocinio.



In reply to ROMAGNOLI AZZURRA

Re: 5672301

by TOSI VALENTINA -

In realtà si puoi modificare le cose che scrivono le altre persone, più che una chat infatti la vedo come un foglio di lavoro elettronico, anche se il fatto che non si veda chi cancella cosa è un po' fastidioso!

In reply to TOSI VALENTINA

Re: 5672301

by CAMBI SILVIA -

Ho provato anche io a fare un intervento sul foglio, è un'idea carina e molto sfruttabile in classe con i bambini perchè può coinvolgerli in un lavoro di gruppo di scrittura creativa. Però concordo con le mie colleghe nel fatto che abbia dei limiti. Nel nostro caso svolgendo questo lavoro a distanza e non nella stessa classe è difficile svolgere un vero e proprio confronto e soprattutto chiunque può fare modifiche sul foglio di lavoro e non è possibile vedere chi ha modificato cosa.

Ciò non toglie che questo modo di lavorare ha delle grandi potenzialità a mio avviso.

p.s la storia sta venendo molto carina smile

In reply to ROMAGNOLI AZZURRA

Re: 5672301

by FORMICONI ANDREAS ROBERT -

Sì, ognuno può modificare tutto. Infatti è  uno strumento per scrittura collaborativa. In realtà  c'è anche una chat, sulla destra.

In reply to CAPECCHI ELENA

Re: 5672301

by MEI ELENA -

Ho provato anche io a continuare la storia smile molto carina come idea!!

Sarebbe davvero interessante proporre quest'attività ai bambini, soprattutto per sviluppare la loro immaginazione e creatività!

In reply to CASSONE DONATELLA

Re: CREAZIONE PAD

by CAMEDDA ELEONORA -

http://piratepad.net/ep/pad/view/ro.K6Yj4rUCBCp/latest anche io e Rita Palumbo abbiamo scritto con Pirate Pad, utilizzando questo Pad abbiamo subito immaginato quanto sarebbe stato divertente proporlo ai bambini... 

Cercherò di proporlo ai bambini durante il Tirocinio, mi piacerebbe utilizzare questo strumento all'interno della Progettazione Didattica di tirocinio! 

In reply to CAMEDDA ELEONORA

Re: CREAZIONE PAD

by PALUMBO RITA -

Uno strumento utile e divertente (per noi, figuriamoci per i bambini!) di cui non conoscevo l'esistenza...davvero molto interessante!

In reply to PALUMBO RITA

Re: CREAZIONE PAD

by ABBARCHI SILVIA -

uno strumento veramente interessante...bella l'idea della storia condivisa!!!

In reply to ABBARCHI SILVIA

Re: CREAZIONE PAD

by CICALONI MARGHERITA -

Ho provato ad aggiungere il mio contributo alla storia. Bell'idea smile 

In reply to CICALONI MARGHERITA

Re: CREAZIONE PAD

by BELPASSI SARA -

Creato anch'io il mio contributo!

Davvero un'idea bella e creativa da proporre ai bambini, anche a quelli più piccoli attraverso immagini. 

In reply to BELPASSI SARA

Re: CREAZIONE PAD

by MANETTI GIULIA -

Ciao ragazze/i!

Tra le varie esplorazioni che sto facendo in questo periodo c’è anche l’utilizzo di piratepad.net. Credo possa risultare uno strumento utile in ambito didattico (sia per far lavorare i bambini, sia per creare dei documenti da condividere tra i docenti). Non appena ho iniziato a capire il suo funzionamento mi è tornata alla mente un’esperienza passata svolta in collaborazione con una psicoterapeuta all'interno di alcune classi della scuola primaria. Durante gli incontri la Dottoressa proponeva agli alunni alcune attività, una delle quali prevedeva la costruzione di una storia comune, nella quale ciascun bambino doveva dare il proprio contributo, mentre io scrivevo tutti i loro interventi. Ecco.. penso proprio che poteva essere utile un programma come questo, in quanto ogni bambino avrebbero potuto avere sempre sotto controllo la storia che si stava costruendo, aggiungere passaggi e quindi modificare il testo in corso d’opera, ma soprattutto si sarebbero potute ridurre le numerose interruzioni dovute al fatto che spesso chiedevano di rileggere la storia per riprendere il filo della narrazione.

Insomma...vedendo il link che avete postato non ho potuto far altro che aggiungere un mio contributo a questa fantastica storia! smile

In reply to MANETTI GIULIA

Re: CREAZIONE PAD

by ROMAGNOLI AZZURRA -

Ciao a tutti!

Continuo ad aggiungere pezzi all'interessante storia che stiamo costruendo e mi diverto molto! Mi piacerebbe aggiungere anche qualche immagine per dare un volto alla "piccola Carolina" ma non mi riesce... Ho provato a cliccare su "allegati" ma non mi inserisce l'immagine scelta. Qualcuno di voi ci ha provato? 

In reply to ROMAGNOLI AZZURRA

Re: CREAZIONE PAD

by NOVELLI CAMILLA -

Ciao a tutti,

finalmente anche io sono riuscita a lasciare un mio piccolo contributo alla storia ( http://piratepad.net/cHdJ8msNuI ).

Credo sia uno strumento davvero molto utile e divertente che, i bambini possono sperimentare tutti insieme. Inoltre, secondo me, inconsciamente, tutta questa attività della creazione di un Pad lascia un preciso messaggio, cioè che i dispositivi tecnologici e i programmi  non sono soltanto mezzi di uso individuale, ma questi possono creare interconnessione, mettendo in gioco chiunque senza escludere nessuno. Questo mi sembra un aspetto fondamentale, che può aiutare quel processo d'inclusione di cui a scuola si parla tanto. Mi viene da pensare, che questa storia che noi stiamo costruendo rappresenta proprio questo: la possibilità di interagire con gli altri, collaborando per costruire qualcosa, che si crea grazie al contributo indispensabile di ognuno.

Forse a scuola e più nello specifico in classe con i propri alunni potrebbe davvero essere una grande risorsa, in cui bambine e bambini possono collaborare nella costruzione di una storia, riportare informazioni raccolte riguardo ad un dato argomento e cimentarsi in un'attività di brainstorming (come afferma Maestro Roberto nel suo blog http://www.robertosconocchini.it/videoscrittura/5079-piratepad-una-soluzione-per-la-scrittura-collaborativa-in-classe.html ).

Insomma, mi sembra giusto concludere riconoscendo i vantaggi che possiamo trarre dall'uso di questo word processor e che sicuramente, non totalmente, ma in parte può davvero aiutare ogni bambino/a a sentirsi parte di qualcosa, di un tutto all'interno del quale il singolo contributo assume valore.

ps: Azzurra sono d'accordo con te, sul fatto di inserire un'immagine, ma non so come. Sentiamo se qualcun'altro ha in mente qualcosa!

Buona domenica!

Camilla

In reply to NOVELLI CAMILLA

Re: CREAZIONE PAD

by FORMICONI ANDREAS ROBERT -

Divertente che la storia vada avanti!

Due osservazioni.

1) L'inserimento di immagini. I pad non sono wordprocessor ma veri e propri "taccuini", buoni per buttar giù velocemente delle note, in maniera condivisa. Ma solo testo. Le immagini non si possono inserire. Questo potrà essere fatto in una fase successiva. Allorché il testo sarà in qualche modo ritenuto completo, allora potrà essere inserito in un wordprocessor per tutte le eventuali rifiniture successive, quali l'inserimento di immagini.

2) Per un lavoro in classe che si estenda su più giorni non credo che sia adatto. Per una sessione di lavoro estemporanea sì. Tuttavia va considerato che richiede una buona connessione Internet, che nella scuola italiana non è cosa comune. Molto interessante può essere invece l'impiego di una Entbox  - già menzionata e descritta più diffusamente nella registrazione del lab di venerdì 28 che sto per caricare in rete (martedì 1 novembre 16:14). In questo caso si può usare un pad analogo che è sicuramente accessibile attraverso la rete wireless prodotta dalla Entbox. Il pad rimane disponibile nella Entbox anche quando questa si spenge per poi riutilizzarla i giorni successivi. Inoltre così si ha una rete totalmente sicura perché isolata da Internet.


In reply to FORMICONI ANDREAS ROBERT

Re: CREAZIONE PAD

by BOZZOLINI NOEMI -

Fantastica l'idea di scrivere una storia a più mani smile 

Mi viene in mente subito di proporre una cosa del genere ai bambini in classe: utile, divertente e costruttivo!

Ognuno può mettere una parte di sé nella storia!

In reply to BOZZOLINI NOEMI

Re: CREAZIONE PAD

by BANDINI FRANCESCA -

Ciao a tutte/i!!

Anch'io ho provato ad aggiungere e un mio piccolo contributo alla simpatica storia che via via si è andata sviluppando e arricchendo di molti particolari e di originali risvolti narrativi! Ho voluto provare ad inserire un'immagine! 

http://piratepad.net/cHdJ8msNuI  

La curiosità mi ha spinto però a navigare su piratepad e ad inserire l'inizio di una storia che qualche tempo fa ho narrato ad un gruppo di bambini di una scuola dell'infanzia. Immagino che potrebbe essere un buon lavoro per narrarla e riscriverla a più mani con un gruppo classe di bambini della scuola primaria, nel momento in cui si affronta la struttura del testo narrativo.

http://piratepad.net/OKF8IdQhe7


In reply to BANDINI FRANCESCA

Re: CREAZIONE PAD

by CECCHI SARA -

Ho provato a continuare la nuova storia!

Sarebbe bello anche condividere alcune storie che conosciamo o che abbiamo raccontato ai bambini e provare a modificarle...

smile

Sara

In reply to CECCHI SARA

Re: CREAZIONE PAD

by AIAZZI ELEONORA -

Ciao !

Visto che non ero riuscita la scorsa volta ad inserire il mio contributo, ecco qua il proseguo della storia...

Da un'esperienza come quella di scrivere una storia a più  mani su un Pad, ho ancora di più compreso l'importanza di stare attenta a quello che gli altri scrivono, senza lasciare una virgola, leggendo tutto, dando valore a tutto quello che viene scritto (cosa non da poco, visto la tendenza che la società ci impone di 'leggere solo quello che serve' : cosa assolutamente non vera in questo caso!) 

E' un bell'esercizio di attenzione e di rispetto...non solo di creatività smile

In reply to AIAZZI ELEONORA

Re: CREAZIONE PAD

by FERI LUCIA -

Scrivere storie così è davvero un esercizio di creatività  e cooperazione interessante! Ho provato anche io a scrivere un pezzettino!

In reply to FERI LUCIA

Re: CREAZIONE PAD

by VELOCE MARTA -

Ciao a tutti!!

Ho creato un nuovo Pad da poter usare come "spazio di condivisione: critiche e proposte". In questi giorni sto riflettendo molto sul mio percorso di studi e spessissimo mi ritrovo a fare critiche su alcuni aspetti e a pensare ad eventuali proposte su come migliorarlo... Ho pensato che forse non sono la sola ad iniziare a riflettere su ciò dato che oramai è un bel po' di tempo che siamo iscritte in questa facoltà. Ho perciò pensato di aprire un nuovo spazio dove ciascuno di noi, se e quando ne ha voglia, può "lanciare" un argomento, buttare giù le sue idee e lasciare spazio affinché gli altri possano dire la propria.

Spero possa esserci utile;)

In reply to VELOCE MARTA

Re: CREAZIONE PAD

by BORGHI ELENA -

Non conoscevo questo programma, prima di questo laboratorio. Non avevo mai avuto modo di utilizzarlo prima di ora. E' uno strumento molto valido e bello per creare delle storie in un'ottica collaborativa, da poter utilizzare in classe insieme ai bambini. Ognuno di loro può esprimersi, scrivere un pezzo della storia e anche modificare quella degli altri. Appena posso cercherò anch'io di dare un contributo alle storie create.  

In reply to VELOCE MARTA

Re: CREAZIONE PAD

by VELOCE MARTA -

Visto che ho proposto io l'apertura di un nuovo Pad, ho deciso di lanciare una prima questione su cui riflettere, che avevo già in parte inserito in un altro post sul forum;)

Marta


In reply to VELOCE MARTA

Re: CREAZIONE PAD

by NOVELLI CAMILLA -

Ciao Marta,

ho deciso di condividere una mia riflessione nel nuovo Pad

 http://piratepad.net/gwTsEIAnUN .  Credo sia proprio una bella idea, che ci permette di fare i conti con quello che abbiamo vissuto in questi anni fino ad oggi e ci  aiuta a fermarci un attimo,  in questo mondo frenetico, per riflettere e dare senso al nostro percorso di formazione.

Grazie per l'opportunità.


Camilla

In reply to VELOCE MARTA

Re: CREAZIONE PAD

by MEI ELENA -

Ciao Marta,

Hai avuto una bellissima idea! ho aggiunto anche io una riflessione nel nuovo Pad riguardo alla questione che hai lanciato, se vuoi puoi andare a leggerla!

Ti scrivo anche il link di un video che mi ha colpito molto e che è inerente alla mia riflessione: https://www.youtube.com/watch?v=QiJGzD3lCMM

In reply to MEI ELENA

Re: CREAZIONE PAD

by MEI ELENA -
In reply to MEI ELENA

Re: CREAZIONE PAD

by PALLADINO LETIZIA -

Ciao a tutte!

Finalmente sono riuscita a dare il mio contributo sul Pad continuando la storia. Penso che questo sia davvero un modo fantastico per sviluppare la nostra creatività e fantasia e allo stesso modo per conoscere una nuova modalità di scrittura condivisa. Come hanno detto molte di voi penso alle grandi potenzialità che un lavoro del genere potrebbe avere in una classe di bambini; sarebbe davvero bello riuscire a creare un Pad durante il nostro tirocinio e vedere la reazione dei bambini. Sicuramente ci sarebbe molto entusiasmo.

Il video di Elena è stupendo e penso che abbia centrato al meglio i problemi della scuola oggi. Le cose non sono cambiate rispetto al passato e quello su cui noi future insegnanti dobbiamo puntare è sul cercare di differenziare, di non omologare i bambini, di non formarli per diventare piccoli robot tutti uguali. La bellezza del nostro lavoro sta proprio in questo: nel fare la differenza, nel dare il via libera alle inclinazioni e agli interessi di ciascun bambino e nell'indirizzarli e nel tirare fuori da loro il massimo.

In reply to CASSONE DONATELLA

Re: CREAZIONE PAD

by BARTOLOZZI FRANCESCA -

Sono riuscita a dare il mio contributo a quest storia.

Inoltre ho notato che gli altri possono modificare ciò che si è scritto, quindi è anche un modo per sviluppare e poter insegnare ai bambini il rispetto verso le opere e i lavori altrui!

Bella idea!!!

Adesso sono curiosa di come andrà a finire questa storia....

In reply to CASSONE DONATELLA

Re: CREAZIONE PAD

by VELOCE MARTA -


Inserisco il mio "grazie" a Camilla ed Elena che si sono confrontate riguardo al tema lanciato un po' di tempo fa;) 



In reply to VELOCE MARTA

Re: CREAZIONE PAD

by NOVELLI CAMILLA -
Ciao Marta,


il tema che hai lanciato per me è molto importante, perché ci coinvolge direttamente e ci permette di riflettere sul nostro percorso che è fondamentale per la nostra formazione. 

Grazie per avermi dato la possibilità di riflettere su quello che ho vissuto in questi anni e per avermi permesso di condividerlo!

Spero lo faccia anche qualcun'altro, così che possa diventare veramente una pagina condivisa. 

Infondo, un po' di meta-riflessione non fa mai male!

Grazie mille, anche per il tuo grazie!

Camilla